Glutenfree Trio – Michele Di Toro trio feat. Tim Garland

Home » Class » Glutenfree Trio – Michele Di Toro trio feat. Tim Garland
Condividi:
Glutenfree Trio

“Se la musica è mia non può che essere senza glutine”.

Il Glutenfree Trio nasce nel marzo 2016 dall’ autoironia e idea del bassista Davide Di Camillo che avverte l’ esigenza di sviluppare le proprie idee musicali. Grazie a Christian Mascetta (chitarra) e Andrea Giovannoli (batteria), la band comincia a prendere forma…

Il 31 luglio 2016 vince il primo premio del “Festival Nazionale dei Conservatori di musica Città di Frosinone”. il 16 dicembre 2016 partecipa alla rassegna “Sabato in concerto jazz”. A meno di un anno dalla sua nascita, il Glutenfree Trio viene invitato dal CIDIM (Comitato Nazionale Italiano Musica) in collaborazione con l’istituto italiano di cultura di Istanbul, ad esibirsi nella metropoli turca.

Il 20 marzo 2018 esce “Farina del mio sacco” album d’esordio prodotto da DODICLUNE RECORDS. La scelta di suonare in trio non è affatto casuale, (anche se non mancheranno collaborazioni con altri musicisti) è proprio dall’ interplay e dallo scambio di idee dei tre componenti che si sviluppano i brani. Il connubio tra funk, jazz, blues e rock genera melodie cantabili su un tappeto di energia e groove!

Michele Di Toro (pianoforte); Yuri Golubev (contrabbasso); Marco Zanoli (batteria); Tim Garland (sax)

Michele Di Toro Trio: fra le più potenti e letteralmente straordinarie testimonianze di quanto il jazz europeo abbia saputo esprimere e continui a farlo in questa ultima decade, il trio di Michele Di Toro è, senza ombra di dubbio, tra i più interessanti ed originali del panorama jazzistico europeo degli ultimi anni.

Contraddistinto da una sopraffina sensibilità e da un tratto molto personale, è capace di fondere queste caratteristiche in una miscela modernissima e allo stesso tempo ricca di nuances neoromantiche. Il linguaggio espressivo e la natura compositiva del trio si snoda in un percorso dove la tradizione romantica europea, il lirismo e la cantabilità tipicamente italiana, e la ricerca di uno stile innovativo si fondono in maniera mirabile e sicuramente unica.

La musica del trio parla direttamente alle anime e ai cuori dell’ascoltatore; il pubblico viene ammaliato e accompagnato in un viaggio meraviglioso all’interno della melodia e del lirismo puro.
La matrice di Michele Di Toro, apprezzatissimo pianista dagli esordi classici sorprendenti a tal punto da essere stato menzionato dal Maestro Pollini, e di Yuri Goloubev, già primo contrabbasso di una delle più celebri orchestre da camera del mondo (I Solisti di Mosca di Yuri Bashmet), ora contrabbassista jazz tra i più versatili e richiesti in Europa, unitamente alla matrice limpida espressiva e avanguardistica del batterista Marco Zanoli, insieme creano una musica passionale, frutto corale di tre forti personalità estetiche unite da un non comune senso del rischio e dell’invenzione.
Tim Garland

Il grande sassofonista e compositore inglese è conosciuto per la sue innovative interpretazioni con il clarinetto basso e per la sua produzione prolifica come compositore, attraversando e riducendo i confini tra il moderno jazz e la musica concertistica classica. La sua sfolgorante carriera inizia nella scena jazz insieme a Ronnie Scott nel suo quintetto, prima di diventare rapidamente il leader indiscusso di molte formazioni, attingendo e lasciandosi influenzare dalle musiche provenienti dalle tradizioni di tutto il mondo, tra cui il flamenco e dal grande e immenso repertorio classico.

Ha suonato in tutti i continenti partendo dalla Gran Bretagna ed è da lungo tempo musicista-collaboratore e co-autore di Chick Corea con il quale suona in varie formazioni fino ad oggi e con il quale ha inciso dischi che sono di riferimento per ogni musicista jazz. Da alcuni anni collabora anche con con Bill Bruford.

In qualità di compositore, ha scritto opere commissionate dall’Orchestra Sinfonica di Londra, l’ Orchestra Concertista della BBC e per il Coro dell’Abbazia di Westminster, oltrechè per innumerevoli jazz-based ensembles. Nel 2013 è stato premiato per la sua suite Songs to The North Sky per Jazz Trio e Orchestra, scritta per il Lighthouse Trio con la Royal Northern Symphony Orchestra e successivamente eseguita dalla London Symphony.

Ha ottenuto prestigiosi riconoscimenti, tra cui Lighthouse Award con il gruppo di crossover jazz-folk Lammas che annovera tra i componenti Don Paterson e Christine Tobin e con la Dean Street Underground Orchestra.

È stato eletto “Musicista dell’anno 2016” dalla Jazz Cross-Parliamentary Society. Sempre nello stesso anno il suo album ONE per la Edition Records si è classificato al primo posto nella prestigiosa classifica The Jazzwise Readers Poll. Precedentemente, nel 2009 Tim Garland ha vinto un Grammy per la sua partecipazione alla creazione di “The New Crystal Silence”, che ha celebrato la partnership con Chick Corea e Gary Burton e con questi leggendari musicisti ha orchestrato cinque brani di Chick Corea per la Sydney Symphony Orchestra. Nel 2013 è iniziata da Londra al Jazz Club di Ronnie Scott la più lunga tournée mondiale cob Chick Corea.

Posto unico intero 15,00 € + d.p.
Abbonamento 3 eventi Arena Porto Turistico – Pescara Jazz 18, 19, 23 luglio 40,00 € + d.p.
Abbonamento 9 eventi – Pescara Jazz 7, 18, 19, 20, 21, 22, 23, 25, 26 luglio:
Poltronissima numerata 100 € + d.p.
Poltrona numerata 80 € + d.p.

 

 

luglio 25 @ 21:15

21:15

Porto Turistico Pescara

Acquista biglietto

Pubblicato il